Questo annuncio è stato inviato da più di 60 giorni, potrebbe non essere ancora valido.
Agenzia/Broker
Pubblicato il 17-05-2012 - Visto: 1637 volte
0 contatti ricevuti
Nome:  forSailing ,   (Tutta Italia)
Categoria annuncio: charter
Contatta

Ecco i prossimi programmi forSailing














MAGGIO 2012 


    







 
 Ciao JOB WAVE,    ecco i prossimi programmi forSailing: aperitivo, corsi, regate e vacanze! Non dimenticare che organizziamo uscite in barca ogni fine settimana, quindi chiamaci se vuoi aggregarti da solo o con i tuoi amici!  
 







 




INDICE DELLA NEWSLETTER





 







 


  • Aperitivo: 23 maggio

  • Corsi: onda solare - vela base - patente entro

  • Vacanze: la grande flottiglia estiva in Croazia

  • Speciale: diario di bordo, Corsica



 


 




Aperitivo: 23 maggio





 


















Mercoledì 23 maggio alle ore 19.30aperitivo al "Nastro Azzurro SAY YES".Abbiamo scoperto questo nuovo angolo milanese! Testiamolo subito con il nostro aperitivo!!!Croazia, croazia, croazia. Questa sarà la parola d'ordine della serata ma le chiacchiere, le foto, e i programmi saranno come sempre il fulcro dell'aperitivo!Nastro Azzurro SAY YESAlle 19.30 in Via Corsico, 3 - Milano 
>> Per informazioni contattaci cliccando qui!









 




Corso: onda solare





 


















Ecco di nuovo il più atteso appuntamento per i più giovani!E' un progetto che portiamo avanti da ben quattro anni e il suo successo è garanzia di qualità ma specialmente di divertimento! Periodo: dall'1 al 6 luglio e dall'8 al 13 luglio 2012 - Elba - 490 euroIncuriositi? 
>> Scarica il volantino cliccando qui!>> Per iscrizioni contattaci cliccando qui!









 




22-24 giugno: corso vela base





 


















Se ti piace guardare le vele all'orizzonte ma non sai ancora dove mettere le mani, questo corso è quello che fa per te!Due giorni per imparare le basi della barca a vela e poter iniziare a coltivare la passione del mare! 

  • imbarco: 22 giugno 2012 a La Spezia (lasceremo gli ormeggi il 23 giugno, mattina)

  • sbarco: 24 giugno 2012 a La Spezia (nel pomeriggio)

  • la quota di 160 Euro comprende barca, skipper, pulizia della barca, tender, fuoribordo e tessera forSailing/UISP per l'anno 2012 (esclusa cambusa, anche per lo skipper, eventuali porti e il trasporto per/da La Spezia)


>> Per iscrizioni contattaci cliccando qui!









 




23-24 giugno: corso di patente nautica entro le 12 miglia dalla costa





 


















Dedicato a quanti desiderano conseguire velocemente la patente, per noleggiare un motoscafo, per fare sci d'acqua (obbligatoria la patente), per condurre una moto d'acqua ecc... il prossimo corso di patente nautica entro le 12 miglia dalla costa si svolgerà nel corso di un w-e.Quota di iscrizione 480 Euro
>> Tutti i dettagli del corso di patente entro le 12 M cliccando qui!>> Per iscrizioni contattaci cliccando qui!









 




Vacanze: la grande flottiglia estiva in Croazia





 


















Salpa con noi per la flottiglia di agosto: raggiungeremo le incontaminate isole Incoronate e le divertentissime isole Maggiori. 

  • imbarco: 4 agosto 2012 a Biograd (lasceremo gli ormeggi il 5 agosto, mattina)

  • sbarco: 18 agosto 2012 a Biograd

  • La quota di 1040 Euro comprende barca, skipper, pulizia della barca, tender, fuoribordo e tessera forSailing/UISP per l'anno 2012 (esclusa cambusa, anche per lo skipper, eventuali porti e il trasporto per/dalla Croazia).


>> Scarica il volantino cliccando qui!>> Per iscrizioni contattaci cliccando qui!
Se sei uno skipper ma non te la senti di affrontare il mare da solo (o semplicemente vuoi divertirti con il nostro gruppo di persone), la flottiglia ti permette di veleggiare in sicurezza, con il supporto delle altre barche (abbiamo selezionato una piccola flotta di barche da poter noleggiare per seguire la nostra flottiglia!) 








 




Speciale: diario di bordo, Corsica





 


















Quant'è bella Milano quando esplode improvviso l'azzurro, e si salpa... Perché Milano ogni tanto regala cieli che sanno di riviera, ma non ci sembrerà mai tanto bella come quando, stipate le sacche da marinai nei portabagagli delle nostre auto, corriamo verso un porto da cui prendere il largo.La scena è quella, tradizionale, di tutte le flottiglie, corsi, uscite, weekend forSailing: dopo un serrato giro di mail su lista cambusa e appuntamenti vari, ogni equipaggio si incontra al luogo convenuto e così, alla spicciolata, si imbocca l'autostrada che corre verso il mare. È il 24 aprile 2012 e la nostra destinazione è questa volta la Toscana, dove ci aspettano imbarcazioni dai nomi vagamente esotici, sul cui significato e la cui origine ci interrogheremo a lungo: Molumbe, Benoit, Elengi, Kandaloa.La sera pioviggina sui nostri imbarchi, ma i metereologi promettono l'arrivo di un'eccezionale ondata di caldo africano, e noi un po' ci fidiamo e un po' non ci importa: perché ciò che conta è che sia buon vento e buona compagnia.Il 25 aprile l'isola di Capraia ci accoglie nella piena fioritura della primavera e ci regala una serata di passeggiate tra i vicoli del suo borgo, all'ombra dell'antico Castello di San Giorgio. La mattina dopo, coccolati da un bel sole di fine aprile, un gruppetto di esploratori si dirige lungo i sentieri dell'isola, alla scoperta dell'antica colonia penale, oggi meta di turisti e amanti del trekking. Tra scorci bellissimi, spalancati sui terrazzamenti delle valli e sull'azzurro sottostante, gli esploratori si arrampicano tra ex edifici carcerari e vecchie celle: fin quando la fame guida i loro passi verso un agriturismo immerso nel verde, dove formaggi salumi pane fresco e buon vino accompagnano le chiacchiere. Bellissima Capraia, il vecchio porto, i sentieri e tutto il resto, ma il richiamo del mare è più forte e guardandolo dall'alto cresce il desiderio di riprendere il largo.Il pomeriggio è appena cominciato quando le vele di Molumbe, Benoit, Elengi, Kandaloa e Pottoka si spiegano verso la Corsica; Keba affronterà un percorso diverso, per ricongiungersi alla flottiglia qualche giorno dopo. Costeggiando Capraia, le sue grotte e la sua vegetazione, già intravediamo il profilo della Corsica al nostro più lontano orizzonte; poi, man mano che la terra corsa si avvicina, ne riconosciamo distintamente il profilo caratteristico, con le sue montagne più alte ancora ricoperte dal bianco della neve. L'entusiasmo esplode alla vista dei delfini.ù Sono circa una ventina le miglia da attraversare tra il porto di Capraia e quello di Macinaggio, la nostra meta: il sole, intanto, si nasconde, ma un vento ben teso e un mare dalle onde lunghe quanto basta ci regalano una traversata emozionante e divertente.Tra le passeggiate del mattino e la navigazione del pomeriggio ci sarebbero tutti gli elementi per una sana stanchezza e un po' di riposo: la voglia di stare insieme e far festa è però più forte e così, a sera ormai inoltrata, ci si ritrova tutti sulla Pottoka, trasformata per l'occasione in un piccola ma movimentata discoteca, dove si canta e si balla fino a notte fonda. Per i più tranquilli, invece, il pozzetto lascia spazio alle chiacchiere e ai racconti di mare e di terra.Il 27 mattina arriva presto e per tutti, nottambuli e no, è ora di riprendere il mare: 29 miglia, direzione Saint Florent. Nell'arco del giorno si veleggia lungo la costa, doppiando la Giraglia e il Capo. Il sole, come promesso, è arrivato e scalda la baia antistante la spiaggia di Nonza, dove ci si ferma per un po' e ogni equipaggio organizza la sosta: c'è chi cucina e pranza in pozzetto, c'è chi sonnecchia, chi si fa un giro in tender a salutare gli altri equipaggi e chi invece sbarca sulla spiaggia d'amianto all'ombra del vecchio borgo arroccato. C'è anche chi si tuffa nel blu: un bagno veloce e ghiacciato, indimenticabile. Quando giunge la sera ci attende Saint Florent, il suo porticciolo, il vecchio paese, il molo da cui guardare il tramonto, i tavolini all'aperto raggiunti giusto in tempo per l'aperitivo.La serata è quasi estiva e, tra un aperitivo e una cena, vien voglia di tirar tardi e aspettare mattino: quale modo migliore che ritrovarsi nel pozzetto di Elengi con due chitarre e un po' di canzoni?Il 28 aprile ci risvegliamo tutti con una strana sensazione: è il caldo africano, tanto atteso. Non durerà che lo spazio di un mattino, ma che mattino d'estate mentre facciamo colazione in uno dei bar del porto! Dopo aver usufruito delle accoglienti docce della Capitaneria, è già ora di riprendere il largo: ci aspetta la famosa spiaggia di Saleccia. Guardarla dalla rada nella sua tranquillità fuori stagione è uno spettacolo senza pari: il cristallino trasparente del mare, il bianco della sabbia, il verde dei pini marittimi e, dietro le dune, le rocce del deserto delle Agriate. Potremmo rimanere all'ancora da qui all'eternità, ma il tempo tiranno ci concede solo lo spazio di qualche ora di paradiso. Ci consoliamo in fretta, però: se abbiamo lasciato Saleccia e il sole ha lasciato noi, le 26 miglia da percorrere nel pomeriggio fino al porto di Macinaggio ci regalano una navigazione piena di venti ed emozioni. La domenica è dedicata a una lunga traversata: 34 miglia da Macinaggio alla rada di Marciana Marina, Isola d'Elba: una giornata di azzurro e di vele, di concitate boline e di larghi laschi, inseguendo i gabbiani in mare e le nostre risate in pozzetto. Ad attenderci, già all'ancora nella rada di fronte al porto di Marciana, dove trascorreremo la notte, una nuova imbarcazione: è Mukoko! L'equipaggio ha navigato tra Capraia e l'Elba attendendo il nostro arrivo: l'incontro merita dovuti festeggiamenti e, mentre il tramonto scende dietro il molo del porto, la rada è invasa dalla nostra musica. Di aperitivo in aperitivo scende la sera e poi la notte, e si fa festa.Lunedì 30 aprile è dedicato all'Elba: si veleggia lungo la costa scacciando dal cuore la tristezza che dà ai marinai la sensazione del ritorno imminente. La nostra meta è Porto Azzurro, che raggiungiamo nel pomeriggio. Alla nostalgia del ritorno ognuno trova le risposte che sa: e così, a sera, qualche barca è al porto e qualche altra ormeggiata nella rada vicina, qualcuno organizza una festa mentre altri nel pozzetto se ne stanno a pescare e cucinare e cantare.Nel paese di Porto Azzurro una enoteca attende gli ultimi brindisi: ma, infondo, non è ancora finita, bando alle malinconie! L'alba su Porto Azzurro ci sorprende quasi tutti ancora svegli.Primo maggio, su coraggio: dopo svariate e ripetute colazioni di pozzetto in pozzetto, si riprende il mare, mentre una pioggerella accompagna la nostra ultima traversata. 20 miglia, fino ai porti di Scarlino e San Vincenzo. La pioggia lascia il posto al sole quando siamo ormai in prossimità dei porti, un ultimo pranzo fugace e le concitate manovre di sgombero delle nostre barche. Quanti pezzi, ricordi, frammenti rimasti appiccicati qua e là: frigo da svuotare, cambuse da dividere, cabine da sistemare, con la sensazione che tutto questo navigare debba ancora durare giorni e giorni, mentre stiamo già portando le nostre borse sul molo.Dopo una settimana di vita spalla a spalla, ogni equipaggio è un organismo nuovo, fatto di tante braccia e tanti sguardi che ora fanno fatica a sciogliere la compagnia. Così, sbrigate le incombenze del rientro, ci si attarda ai tavolini del bar del porto, ridendo e ricordando e guardando con nostalgia le nostre case galleggianti, già pronte ad accogliere altri viaggi ed altre compagnie.Che cosa aggiungere? Potremmo parlare dell'autostrada del ritorno e degli incontri all'autogrill o degli ultimi saluti protratti fino a Milano, ma è meglio lasciare che sia il tramonto dietro agli alberi dalle vele ripiegate l'ultimo fotogramma di questa settimana indimenticabile.Un grazie ai nostri skipper, Chiara, Marco, Ernesto, Daniele, Lele, Valentino, Graziano e a tutti quanti. forSailing, quando salpiamo nuovamente?Daniela C. 









Buon vento dallo staff di forSailing!








 




CONTATTI






forSailingPiazza Piemonte, 220145 Milano (piantina)
tel. +39 02 48104166mobile +39 393 9091561fax +39 02 700436024
mail: staff@forsailing.itweb: www.forsailing.it







« Torna alla categoria
Questo annuncio contiene spam o è una truffa? Invia una segnalazione!